Schermata 2015-07-11 alle 16.11.05

Aggressione al concerto di Nicki Minaj – VIDEO

Schermata 2015-07-11 alle 16.11.05
Ciao Fabiano, ti scrivo perché seguo sempre il tuo blog e vorrei chiedere il tuo aiuto per un fatto gravissimo accaduto a Milano al concerto di NICKI MINAJ al fratello di una mia amica e mia compagnia di università. Ora è in ospedale ricoverato. Ti allego qui il messaggio da lei scritto…sta disperatamente cercando il colpevole…se potessi condividere questo messaggio su Facebook, so che con le tue conoscenze di lettori da tutta Italia e fan delle puttanpop come noi magari è possibile trovare il colpevole se qualcuno ha visto qualcosa. Se riuscissi a farlo te ne sarei molto grato. Ti ringrazio tantissimo e ti auguro una buona serata.

“Ciao Ragazzi! Vorrei denunciare un fatto gravissimo accaduto durante il concerto di Nicky Minaj a Milano all’Estatè market sound mercoledì 8 luglio. Durante l’esibizione un pazzo drogato psicopatico, senza nessun motivo, ha aggredito mio fratello con un calcio alle costole provocando la rottura di un rene e l’immediato ricovero in ospedale. Il delinquente è stato immediatamente allontanato dalla security ma nessuno ha preso il suo nominativo in maniera da poter procedere alla denuncia. Il risultato è che mio fratello è in ospedale e noi della famiglia pur avendo sporto denuncia contro ignoti non riusciamo a risalire al responsabile di tutto questo. Vi prego di aiutarmi a trovarlo per assicurarlo alla giustizia ed evitare che possa arrecare danno ad altre persone. Pertanto chiunque abbia il benchè minimo sospetto o abbia visto la scena mi contatti in privato su Facebook.

Contattate Selena Penelope Ramondo”

Dopo l’appello pubblicato sulla pagina Facebook, mi avete contattato in tantissimi e tra i tanti messaggi che mi avete mandato c’era anche il video dove appare l’aggressore fermato dalla sicurezza.
Se riuscite a riconoscere il ragazzo a terra, contattate Selena Penelope Ramondo.
Grazie bitches.


video concerto di toyboy861

Nicki Minajnicki minajvideo

comments

TRASH

Articoli più letti del mese