screen-capture-8

Arrestato l’assassino del ragazzino gay brasiliano

João Antônio Donati gay brazil omofobia gay
Grazie all’azione congiunta della Polizia Civile e Militare di Goiás è stato trovato l’assassino di João Antônio Donati, il ragazzino gay brutalmente torturato e poi ucciso: si tratta di un uomo che lavora per un’azienda agricola vicina a dove è stato ritrovato il corpo della vittima.
Durante l’interrogatorio l’uomo ha confessato il delitto aggiungendo di aver violentato João, un portavoce della polizia ha dichiarato: “L’assassino ha abusato di João, l’ha torturato e gli ha infilato in bocca un foglio con un’offesa che ha trovato in un sacchetto della spazzatura. L’assassino ha aggiunto di non essere assolutamente gay e di non aver mai visto João prima dell’aggressione. João ha lottato per rimanere in vita, il suo corpo e quello dell’aggressore sono pieni di lividi e graffi.”
Adesso che il mostro ha confessato deve marcire in carcere, per lui non ci sono possibilità di recupero, qui serve solo una punizione esemplare che sia da monito per i suoi simili.

10403606_701063066613863_2268494682609022179_n

brasilegayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese