bullismo gay

Bullo omofobo fa coming out e chiede scusa alle sue vittime in una lettera

bullying-3
James è un ragazzo di 19 anni e ieri ha pubblicato una toccante lettera su Reddit dove chiede scusa a Nate, una delle vittime di quando era un bullo.
James confessa di essere sempre stato attratto da Nate e che proprio questo lo faceva star male, perché sapeva che abbracciando la propria omosessualità avrebbe chiuso ogni rapporto con suo padre, un omofobo cristiano convinto.
“Ciao a tutti, per cominciare mi presento, il mio nome è James e a scuola ho fatto bullismo ad altri studenti che sembravano femminili o che erano apertamente gay,  ero il tipico bullo omofobo cristiano.

Sono cresciuto in una famiglia cristiana, mio ​​padre ha più volte pubblicato immagini e post anti gay sul suo Facebook. Mi ha costantemente insegnano che l’omosessualità era una malattia, era una cosa sbagliata. Penso sia per questo motivo che avevo quelle convinzioni omofobe.
Bene.. a scuola c’era questo studente, Nate. Per le cose che ho detto a Nate, adesso voglio scusarmi. Lo chiamavo sempre sempre “frocio” “finocchio”,”checca”, e altre cose. Non mi aveva fatto nulla di male, eppure era come se fossi spaventato da lui, così ricorrevo a insulti stupidi. Purtroppo oggi non ho modo di contattarlo, non usa Facebook, non vive vicino a me. A tutti quelli che sono stati nella mia situazione o in quella di Nate: mi dispiace, scusatemi.Se siete nella mia situazione, non ricorrete alla violenza verbale per le cose che vi spaventano o che non capite, parlate con la gente in modo civile, e apritevi a loro. Adesso so di essere gay, credo di aver maltrattato Nate tanto perché avevo paura di essere come lui, avevo paura di non essere il ragazzo etero e forte che mio padre voleva.Se ti trovi invece nella ​​situazione di Nate, ti  prego di rimanere forte. Non hai fatto niente di male, quelli che ti insultano o ti picchiano hanno problemi di crisi di identità, tu sei perfetto così come sei.
Ancora una volta non posso fare le mie scuse a Nate ora, ma se potessi vorrei dirgli questo: Mi dispiace per tutte le molestie che ti ho fatto passare, la verità è che ho sempre pensato che tu fossi piuttosto carino e anche attraente, e questo mi faceva star male dentro. Sei sempre stato tu il più forte tra noi due, tu eri orgoglioso di essere te stesso e andavi avanti a testa alta, io no. I miei pensieri adesso vannao  te, spero tu sia felice e ti auguro di vivere una vita con chiunque tu ami.
Tuo, James.”
James ha anche aggiunto che farà una donazione ad un’associazione LGBT, la Trevor Project.screen-capture-3

bullismogay

comments

LGBT

Articoli più letti del mese