Gay sopravvissuti ai campi di concentramento in Cecenia raccontano: “La Polizia ci torturava, usava l’elettroshock” (VIDEO)

gay cecenia

Intervistati dalla CNN alcuni ragazzi ceceni scappati dai campi di concentramento hanno raccontato l’orrore subito dalle forze dell’ordine.
“La mia auto si è fermata in un checkpoint della polizia e mi hanno chiesto i documenti. Li hanno controllati e poi mi hanno detto: “Ti prendiamo”. Hanno iniziato a prendermi a pugni e a calci. Volevano i nomi dei miei amici gay. Mi hanno attaccato dei fili alle mani e dei ganci di metallo sulle braccia per l’elettroshock. Hanno attrezzature speciali, molto potenti. Quando ti danno la scossa, salti. Se la mia famiglia scoprisse che sono gay non sarebbe necessario l’intervento del governo, loro mi ucciderebbero”.


Fonte: Gay.it

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese