Genitori non si presentano al matrimonio del figlio gay, la madre gli manda un videomessaggio omofobo: “Non faremo parte della tua vita” (VIDEO)

bride and prejudice video gay chris wedding

I genitori di Chris non hanno mai accettato la sua omosessualità a causa dei loro valori religiosi.
In una delle ultime puntate di Bride and Prejudice il ragazzo annuncia ai genitori che si sposerà, i due non la prendono bene e con estrema tranquillità e gentilezza gli dicono che non lo supporteranno e non faranno parte di questa scelta.
Ma il colpo di grazia è arrivato dalla madre, che il giorno del matrimonio del figlio gli ha inviato un videomessaggio agghiacciante, dove tra un ti voglio bene e l’altro gli dice che non farà parte della sua vita e che lei e il marito non hanno intenzione di accettare il suo amore.
“Ciao Chris, qui è la mamma a parlare, perché papà ha trovato questa cosa troppo fastidiosa. Tu starai male, ma noi stiamo peggio. Mi dispiace se pensi che io non ti abbia amato quando eri ragazzino, io in quel periodo ero orgogliosa di te e ti sentivo molto vicino. Questo fino ai tuoi 20-21 anni, quando ci hai detto che stavi per cominciare a vivere una vita omosessuale. Abbiamo cercato di rimanere nella tua vita più che potevamo, considerando le nostre forti opinioni sull’argomento, ma è andata così.
Capisco che ci saranno molte persone che penseranno che siamo vecchio stile o chiusi, ma i nostri valori sono qualcosa che noi apprezziamo e teniamo cari. Siamo sicuri di come ci sentiamo per la situazione e sappiamo anche che ciò non ti farà stare bene, vorresti che ti accettassimo, ma Chris, non possiamo. Troviamo davvero difficile da accettare che tu voglia sposarti. Il matrimonio è sacro ed è tra uomo e donna, mi spiace ma noi non possiamo far parte di questa cosa e della tua vita. Questa parte della tua vita non è compatibile con la nostra, ma tu adesso scegli di vivere come vuoi. In ogni caso ti vogliamo bene e speriamo che tu starai bene”.
Questo è l’esempio di come in molti casi la religione faccia il lavaggio del cervello alle persone e di come tanti genitori preferiscano il loro credo alla felicità dei propri figli.
Mi piacerebbe dire alla signora, che più che “vecchio stile o chiusa” è una donna malata, profondamente indottrinata e che dovrebbe farsi curare.
Se i personaggi mitologici della religione nella quale crede questa donna esistono davvero, ad aspettarla nell’aldilà non ci sarà chi lei spera, ma…

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese