screen-capture-5

“I gay sono un’altra razza, una volta venivano rimessi a posto” i deliri del dj Ten Walls

screen-capture-5
Marijus Adomaitis aka Ten Walls l’ha combinata davvero grossa: qualche giorno fa, infatti, ha scritto una serie di frasi omofobe sulla sua pagina Facebook, finendo per paragonare i gay ai preti pedofili.
“I gay sono un’altra razza. Rimpiango gli anni 90, dove questa gente era rimessa a posto. Tempo fa mi ero ritrovato a fare delle produzioni per un musicista lituano, che continuava a tentare di convincermi che le mie opinioni sull’omosessualità erano troppo intolleranti e conservatrici. ‘Ma se tuo figlio sedicenne venisse inculato dal suo ragazzo, che diresti?’, e lui rimase in silenzio. – Ten Walls poi continua parlando di preti pedofili in Irlanda – Purtroppo solo dopo molti anni questo sacerdote è stato scoperto, con tutte le violenze che aveva inflitto ai bambini. Purtroppo tutte queste persone di altre razze continuano a fare le loro cose e nessuno fa niente.”
Dopo questo schifoso post, il dj lituano è stato sommersi da insulti e critiche da parte anche di tantissimi suoi colleghi, che in alcuni casi hanno anche deciso di bloccare collaborazioni con Ten Walls (come Fort Romeau).
Adesso, a distanza di qualche giorno dal suo post omofobo e soprattutto dopo le critiche dei colleghi, Ten Walls ha pubblicato le scuse sulla sua pagina:
“Voglio chiedere scusa per i post precedentemente apparsi sul mio account. Sono veramente dispiaciuto per il loro contenuto offensivo, che non rispecchia la mia vera opinione. Io spero che questo equivoco non dia più luogo ad altre considerazioni ed opinioni. Adesso devo prendermi una pausa e cancellare i miei futuri show.”.
Non rispecchia la sua opinione?
A me la sua opinione pare chiarissima nel primo post e queste scuse sono più finte della chioma di Berlusconi.
Questi personaggi devono iniziare a capire che non possono vomitare merda in nome della libertà di espressione o almeno che le conseguenze sono inevitabili e piangersi addosso non serve a niente se non a renderli ancora più patetici.
Con questo…spero che in molti seguano l’esempio di Fort Romeau.
Ten…saluta la tua carriera…
ciao bye bye old vecchia funnyFonte: GayStarNews / Soundwall

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese