roberto maroni gay milano omofobia lombardia

"I gay vanno curati" – Maroni partecipa al convegno omofobo

roberto maroni gay milano omofobia lombardia
Il prossimo 17 gennaio la regione Lombardia (insieme al governatore Roberto Maroni) parteciperà ai lavori insieme a Obiettivo Chaire e al gruppo tradizionalista Alleanza Cattolica per un convegno dal titolo:“Difendere la famiglia per difendere la comunità”.
Questo è l’obiettivo del convegno: “Giovani e meno giovani, feriti nella propria identità sessuale, in particolare per tendenze di natura omosessuale. Impegnati  nella ricerca delle cause (spirituali, psicologiche, culturali, storiche) che contribuiscono alla diffusione di atteggiamenti contrari alla legge naturale, riconoscibile dalla ragione rettamente formata”.
Secondo gli organizzatori di ‘Difendere la famiglia’: “nella persona umana c’è un design anche rispetto all’esercizio della sessualità, un design che richiama l’esistenza di un ordine che rende a rischio ogni sua distorsione”.
Per obiettivo Chaire sarebbe possibile riparare l’orientamento sessuale gay di chi chiede di essere accompagnato ad articolare e a superare il proprio disagio.
Quello che ha indignato molti attivisti gay ed esponenti politici del PD e Sel è che per questo convegno è stato usato il logo dell’EXPO.
I giovani democratici e i militanti dell’associazionismo gay e dell’Altra Europa con Tsipras hanno appena annunciato che faranno dei presidi fuori dall’auditorium dove si terrà il convegno.
La Lombardia si riconferma una delle regioni più omofobe in Italia nonostante Milano sia praticamente la capitale gaya del nostro paese.
In questo momento mi sto vergognando di essere italiano.

Fonte: Repubblica

lombardiaMaroniomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese