gay morto ammazzato ucciso brasile

"Il frocetto morirà" gruppo di omofobi uccide un ragazzo bisessuale di 23 anni – nessuno lo ha aiutato

20150102170855_70
Ancora una volta un omicidio di matrice omofoba in Brasile, questa volta a perdere la vita è stato Júlio Cesar, un ragazzo bisessuale di 23 anni.
Venerdì scorso era in bicicletta nel suo paesino, quando ha sentito delle grida provenire da due motociclisti “Il frocetto morirà”, allarmato ha iniziato a gridare aiuto e urlare “Aiutatemi mi uccideranno chiamate la polizia“.
Nessuno l’ha aiutato e grazie alle telecamere di alcuni negozi la polizia ha ricostruito l’accaduto: l’inseguimento di Julio sarebbe durato più di due km, quando poi i motociclisti hanno raggiunto la loro vittima l’hanno colpito due volte alla schiena e gettato in un fosso.
Un testimone ha dichiarato alla polizia: “E ‘ successo giovedì notte alle 23h, quando ho sentito le urla. Siamo corsi per strada  sentendo le urla, Julius aveva urlato il nome di un suo amico chiedendo aiuto. Ha chiesto di chiamare la polizia, perché sarebbe stato ucciso. Sembrava uno scherzo, tutti erano spaventati per strada o increduli.”
La polizia sta cercando in questo momento i due motociclisti, io però auspicherei anche l’arresto dei testimoni, per omissione di soccorso.
Bastardi.

julio cesar brazil
20150102122613_386

brasilegayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese