“Il mio fidanzato mi ha lasciato, penso alla vendetta” | La Posta del Cuore di Bitchy

La Posta del Cuore di Bitchy è finalmente tornata e dopo l’amore non corrisposto dell’amico etero ecco la seconda email che ho ricevuto. Questa è stata da parte di un giovanissimo lettore che ha un problema sentimentale: è stato lasciato e nonostante sia passato del tempo soffre ancora e crede che ogni cosa che fa sia fatta indirettamente per vendicarsi di lui.

Ciao Fabiano, premettendo che preferisco rimanere anonimo, questa è la mia storia. Ho 20 anni, e ho avuto qualche storia con dei ragazzi, ma mai niente di veramente importante. Circa un anno fa, verso giugno, “conosco” questo ragazzo di un’altra città, abbastanza lontana da me ma non irraggiungibile, grazie ad Instagram. Dopo vari like, decido di scrivergli. Da lì è iniziata una bellissima storia, e per la prima volta mi sono davvero innamorato. È durata circa nove mesi, in cui io ho fatto di tutto per lui, viaggiavo di continuo e qualsiasi cosa potessi donare, l’ho donata. È anche uscita fuori la fatidica frase: “ti amo”. Evidentemente però ci credevo solo io, perché alla fine con scuse e insulti mi ha mollato (e ferito profondamente, soprattutto per molte accuse infondate) e due giorni dopo stava già insieme ad un altro ragazzo che fra l’altro conosceva da due settimane. Dopo mesi, sono riuscito a rialzarmi, sto cercando di prendere le redini della mia vita dato che ancora sono pieno di possibilità sotto qualsiasi livello, e a poco a poco l’ho eliminato da ogni pensiero. Il punto è che nonostante tutto, spesso e volentieri sento quella ferita che pulsa, mi torna in mente e a volte ho la sensazione che quello che faccio, prettamente per me stesso, diventi un qualcosa di fatto per lui, come una vendetta, non so. È veramente pesante come cosa e spesso non riesco a nasconderlo perché quando succede improvvisamente divento di una rigidità e di una freddezza unica. Potrebbe esserci un modo, un consiglio, che possa aiutarmi ad evitare questa cosa? Grazie Fabiano, sei un grande!

Il mio consiglio è: sei giovane e sarebbe semplice dirti ‘cancellalo dalla tua vita e tra qualche mese vedrai che ci riderai sopra‘, in realtà i primi amori ci segnano in modo profondo e spesso portiamo con noi i ricordi delle prime ferite per tutta la vita. Una cosa è certa: il tempo per quanto non cancelli il dolore, sicuramente lo allevia.
Ti consiglio di non cercare di nascondere il tuo dolore, non provare a mascherarlo o a fingere che non esista, studialo, analizzalo, cerca di capirlo. Sicuramente ti farà male, ma è meglio che lasciarlo in un angolo, con gli anni infatti potrebbe trasformarsi ed influenzare la tua emotività, i tuoi sentimenti, l’approccio con altri ragazzi e le tue future storie.
Mi pare chiaro che tu non abbia eliminato questo ragazzo da ogni pensiero, ma fidati che non è strano.
Ovviamente non ti sto spronando a nessun tipo di vendetta o ad iniziare una sorta di stalking, ma solo a fare un’analisi su te stesso e su quello che provi adesso.
Allo stesso tempo, tra una riflessione e l’altra, cerca di essere aperto ad ogni novità.

Se avete un dubbio, un dramma, una storia finita male, un nuovo amore o problemi in famiglia e volete sfogarvi sentendo il consiglio dei lettori premete qua e inviatemi (anche in maniera anonima, se lo specificate) la vostra lettera.

posta del cuore

comments

LGBT