Il produttore Bangladesh sputtana Beyonce: “Ha rubato i diritti delle mie canzoni”

E come direbbe Emilio Fede:

Dopo l’uso del play-rec durante l’inno nazionale americano cantato per l’insediamento alla Casa Bianca di Barack Obama – ed ufficializzato dalla CNN e non da un gruppo di haters su Facebook – Beyoncé viene travolta da un ennesimo scandalo.
Il produttore Bangladesh, intervistato da TheGrapeJuice.net, ha infatti ammesso che molte sue canzoni sono state ‘rubate’ dai cantanti che nonostante non le avessero né scritte né prodotte gli hanno chiesto di inserire il loro nome nei crediti.
Una fra queste?
Proprio Beyoncé.
Insomma, non scrive e non produce un cazzo ma nei crediti ci vuole essere, da brava artistah.
Due dei pezzi prodotti da Bangladesh per la Knowles sono infatti Diva e Videophone dell’era I Am … Sasha Fierce e coincidenze vogliono che sia nella lista dei produttori che in quella dei songwriter compaia il nome di Beyoncé ad entrambe le canzoni.
Ottima cantante – quando canta live – ed ottima performer, ma fra la pancia di gomma piuma ed i trucchetti per essere citata nei crediti delle canzoni ha davvero raggiunto il livello massimo di Poraccia Delle Poracces.

Beyoncebeyonce bangladeshbeyonce ladra

comments

Articoli più letti del mese