carcere per gay prigione

La prima prigione per gay, trans e drag (video)

trans jail carcere gay omo

A Los Angeles c’è un edificio intero della prigione maschile che è stato riservato ai gay e ai travestiti.
Questa prigione per omosessuali è nata nel 1985 in risposta ad una causa legale mirata a proteggere le persone LGBT, visto che il carcere di Los Angeles maschile è famoso per la sua durezza.
In questa ala del L.A Men’s Central c’è molta più libertà rispetto alla parte “etero”, ai detenuti è permesso parlare e stare con chi vogliono a patto che non causino risse.
Proprio per questo molti uomini eterosessuali si fingono gay per avere qualche libertà in più, ma le autorità hanno creato una specie di gay test per capire chi mente.
Le domande sono molte e riguardano ad esempio i locali frequentati dagli omosessuali e la propria accettazione. In questo carcere rainbow vengono organizzate sfilate di moda, spettacoli drag e una guardia racconta che spesso hanno celebrato matrimoni tra detenuti. La maggior parte di questi uomini gay sono stati incarcerati per reati che hanno a che fare con la droga.
Il LA Weekly ha girato un breve documentario nell’unico carcere gay al mondo per far luce su una realtà che in pochissimi conoscono. Il video è incentrato intorno a Dave Williams, aka Yah Yah, un detenuto transgender famoso in prigione perché si crea abiti con stracci e li colora con caramelle: “Cantiamo, balliamo, sfiliamo, come detenuti gay facciamo del nostro meglio per intrattenerci”.
La cosa che più mi è rimasta impressa di questo mini documentario?
La foto di Beyoncé attaccata al letto della trans Yah Yah.
Idola.

carcere gaygayprigione gay

comments

LGBT

Articoli più letti del mese