Lavell Crawford di Breaking Bad: “Essere gay è una scelta, dovrebbero provare a farsi una donna. Basta cose gay in tv!”

Lavell Crawford gay

Lavell Crawford di Breaking Bad nella sua ultima intervista ha vomitato così tante frasi omofobe che riscriverle tutte fa venire i brividi.
Giuro che tante schifezze omofobe non le avevo mai sentite, nemmeno nelle ospitate di certi politici italiani.
“Non ti odio perché sei nato gay … penso invece che sia una scelta!
Cari gay sappiate che per ognuno di voi c’è una donna disponibile, magari avete bisogno di una femmina più forte, una bodybuilder o una dura. Iniziate ad uscire con una che abbia tutta l’attrezzatura giusta.
Spieghiamo ai figli come essere veri uomini e vere donne, prima che poi provino quelle schifezze gay e lesbiche.
Mio figlio un giorno si era messo a guardare un cartone con un personaggio che aveva due madri, io ho subito cambiato canale. La tv vuole rendere gay il mio ragazzo, non lo permetterò.
L’omosessualità non deve stare in tv nei cartoni, basta ai personaggi gay, questa robaccia fa credere al tuo piccolo ‘oh sono nato gay!’
A 25 anni forse puoi decidere di essere gay, ma solo dopo che prima hai provato una f**a, dovreste farvi delle donne e care femmine provate un bel c***o.
Adesso questa gente sta cercando di avere i loro bagni e le loro cose, ma non è la normalità!”
Adesso qualcuno faccia presente a Lavell che 50 anni fa molti americani pensavano più o meno le stesse idiozie delle persone di colore e che la comunità afroamericana sta ancora lottando nel 2017.
Continuo a stupirmi ogni volta che qualcuno che ha subìto più o meno direttamente del razzismo o la cattiveria dei pregiudizi riesca poi con estrema facilità ad essere così duro verso chi è diverso da lui, ma devo iniziare a farmene una ragione: la stupidità non conosce colore, etnia o ceto sociale.

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese