56648235-620x350

Leopoldo Mastelloni contro coming out e matrimonio gay: “Meglio dire frocio che gay”

56648235-620x350

Intervistato da Il Fatto, Leopoldo Mastelloni ha sparato così tante stronzate in quattro righe sul mondo gay che ha quasi oscurato l’uscita infelice inerente agli sbarchi di Lampedusa.
Mi hanno definito gay, frocio, ricchione, ma non hanno capito niente. Perché io voglio essere tutto e la mattina dopo poter saltare dal tuo letto in fuga negando persino di averti conosciuto. Come diceva Peppino Patroni Griffi: “Negare sempre”. Sapete cosa mi dà più fastidio? L’ostentazione. L’outing. Il privato sbattuto in pubblico. La ridicola partita dei matrimoni gay. Avete scelto la trasgressione e poi volete fare peggio dei coniugi di Abbiategrasso. Ma che cazzo state a dì? Gay? Meglio dire frocio. Il gay dovrebbe essere felice per definizione. Non sempre ha buoni motivi per essere allegro.”
Ostentazione?
Scelta?
Trasgressione?
Ridicola partita dei matrimoni gay?
Meglio frocio che gay?
Ma chi è?
Lo spirito di Federica Rosatelli che si è impossessato del corpo di Mastelloni?

Io, quando entro in discoteca.

Un video pubblicato da Fabiano Minacci (@bitchyf.it) in data:

omofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese