L'ex manager di Britney Spears sputtana dei suoi sms privati del 2007

britnesy-spears-3-5600

“Mi sento così triste e persa”.
“E’ così cattivo. Non posso credere che possano avermi ferita così. Io non credo in niente, ma il mio cuore si sente meglio quando parlo con te. Mio padre legge ogni cosa, mi mancano i miei bambini e ho davvero tanta paura che non li rivedrò mai più”.
Ed ancora, sempre riferita ai suoi genitori:
“A loro non interessa nulla di me, vogliono solo i miei soldi e i miei bambini. Mi hanno rubato la voce e segnata per la vita. Non dimenticherò mai quando hanno messo sotto controllo il mio telefono, odio la mia vita”.
“Jason è l’unica persona con cui posso parlare, perché io gli piaccio ma io non sento la stessa cosa, ma lui è bravo con i miei bambini. Sono tanto triste, mi sento così persa”.
Questi alcuni dei messaggi – risalenti al 2007 ed al 2008 – che l’ex manager della Spears, Sam Lutfi ha deciso di pubblicare online alla mercé degli avvoltoi proprio pochi giorni dopo il rilascio di Britney Jean.
Il perché di tutto ciò è ancora un mistero, anche se fa ancora effetto leggere determinate cose nonostante siano passati ormai sei anni.

Britney Spears arrives in her PJs to her video shoot! 4/7

Britney Spearssam lutfisam lutfi britney spearssam lutfi smssms britney spears

comments

Articoli più letti del mese