gay-worker

Licenziato perché gay, adesso il datore di lavoro deve risarcirlo!

gay-worker

Qualche mese fa il proprietario del vivaio “De Boer Drachten” aveva licenziato un suo dipendente a causa del suo orientamento sessuale e adesso è stato multato.
Il giovane aveva pubblicato sul suo profilo Facebook alcune foto insieme al fidanzato e subito dopo aveva ricevuto una mail da suo datore di lavoro dove gli notificava il licenziamento.
“Il vero problema non è che sei gay, ma la tua ostentazione pubblica”.
Adesso il tribunale di Leuwaarden, sostiene che il licenziamento è illegittimo e che viola la costituzione, per questo l’imprenditore dovrà pagare una multa di quasi 2.000 € e dare anche un risarcimento di 1.450€ al ragazzo, che potrà tornare al lavoro.
Caro omofobo inizia a sganciare il cash…

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese