lilli-attivista-gay

Lilli, attivista gay: “La mia compagna è morta dopo 23 anni insieme e non ho più nulla” (VIDEO)

lilli-attivista-gay

“La donna della mia vita purtroppo 4 anni fa è morta. Lei ha lavorato per 30 anni, abbiamo fatto testamento, siamo state 23 anni insieme, ma ho perso comunque la reversibilità. E’ giusto?! Spero che gli altri avranno più fortuna di noi.”
Ci trattano come cittadini di serie B, bestie, malati a cui negare diritti come quello della reversibilità, ma tutte le nostre stranezze scompaiono improvvisamente quando si tratta di chiedere soldi, in quel caso abbiamo gli stessi doveri degli eterosessuali.
Ascoltare le parole di Lilli è straziante e pensare che questa donna scende in piazza per combattere una battaglia che ormai potrebbe non riguardarla più è commovente. Queste sono le persone che vorrei in Senato, non politici che ci offendono (anche pesantemente) e che emettono migliaia di emendamenti fuffa per cercare di negarci la dignità, i diritti e il rispetto che meritiamo.

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/lilli.quitadamo/videos/1269737986388958/” width=”500″ height=”400″ onlyvideo=”1″]

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese