Omofobia

L’omofobia è una MALATTIA che si può curare, lo dice uno studio

Omofobia

L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì: lo dice uno studio condotto dal professore e sessuologo Emmanuele Jannini che ha pubblicato la sua ricerca, coordinata dalle Università di Firenze, L’Aquila e di Roma, in cui afferma che l’omofobia è una malattia, sul The Journal Of Sexual Medicine.
Una malattia curabile, fortunatamente.
Secondo lo studio sono tendenzialmente più omofobe le persone con livelli più alti di psicoticismo, un aspetto della personalità caratterizzato dalla paura, che porta ad atteggiamenti di ostilità e rabbia e in alcuni può essere un prodromo di vere e proprie psicosi.
«Naturalmente questo non vuol dire che gli omofobi siano tutti psicopatici» precisa Jannini. «Ma qualche problema ce l’hanno. Noi per la prima volta diciamo che, se c’è da cercare dei segni di malattia, questi vanno cercati nell’omofobo. Hanno segni che indicano una debolezza del sistema psichico, quindi è più facile trovare un malato psichiatrico lì che altrove».
Ecco.
Omofobi, siete malati, fatevene una ragione.

maria de filippi

omofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese