Lory Del Santo The Lady

Lory Del Santo per BitchyF: «The Lady non è finito, il meglio deve ancora arrivare»

Lory Del Santo

Giubilo.
The Lady, il film di Lory Del Santo diviso in puntate settimanali su YouTube, avrà una seconda parte che uscirà probabilmente entro la fine del prossimo anno.
Nonostante conoscessi il progetto, ho iniziato a guardare The Lady solo dopo cinque settimane dall’uscita del primo episodio su consiglio di un’amica e da allora la mia vita non è stata più la stessa.
Dopo essermi divorato le prime cinque puntate in una notte ho patito insieme agli altri fan della serie tutte le settimane aspettando con trepidazione mercolady per l’uscita del nuovo episodio.
The Lady è come una droga: se guardi i primi dieci minuti sei fottuto perché non potrai più farne a meno e se volete iniziare non dovete far altro che premere qua per gustarvi il film.
Puntata dopo puntata fra no-sense più assoluti, deliri, battute e nuovi personaggi che subentrano come niente fosse, abbiamo imparato a conoscere Lona che ha dovuto diventare grande troppo in fretta e a volerle bene.
Fra i vari personaggi secondari spiccano la segretaria Doris, il maggiordomo Chang, Giselle e Luke protagonisti tutti – a loro insaputa – di sketch comici entrati ormai nella storia delle web series.
>> Qua per vedere il meglio (del peggio) di The Lady.

Soggetto, sceneggiatura, costumi, fotografia, montaggio, cameraman, produzione, scenografia, colonna sonora, regia: tutto questo in “The Lady” porta la tua firma.
Una scelta voluta per mantenere pieno controllo su tutti gli aspetti del film?

Una scelta dettata da diverse ragioni:
1) I costi, sarebbe stato impossibile pagare tutte queste persone,
2) Ho trovato difficilissimo spiegare cosa mi piace a tanta gente,
3) Sono egoista e quando faccio una cosa ho la tendenza a decidere tutto.
E’ come togliermi l’aria se mi si toglie la possibilità di avere il potere totale.

Come mai hai scelto di pubblicare il film in dieci episodi su YouTube?
All’inizio pensavo di realizzare solo una piccola parte del film, invece poi, tante persone hanno insistito per recitare una parte e il girato si è magicamente allungato al punto che ho pensato che dividerlo sarebbe stata la soluzione.

The Lady è una donna forte che, nonostante l’eredità lasciata dal marito morto per cause misteriose che le consentirebbe di far la bella vita, è una business woman che tiene le redini della propria vita sentimentale e lavorativa.
Un po’ ti ci rispecchi nel carattere di Lona? Possiamo definire Lona il tuo alter ego?

Lona mi rappresenta moltissimo; è un’anima inquieta, ma ha coraggio e grinta, ma sicuramente le sue fragilità sono però latenti..

The Lady Lory Del Santo

Il finale di “The Lady” è un finale aperto che lascia molte storie in sospeso: è voluto per dare ad ogni telespettatore la possibilità di trarre la propria conclusione?
Il finale non è chiuso perché “The Lady” continua! E’ una storia molto interessante, appena accennata finora, che ancora deve esplodere. Il meglio deve ancora arrivare.

Pensando in grande quale big star italiana e straniera ti piacerebbe avere nel tuo cast?
Ahh..Non so se sognare è lecito, ma devo ammettere che in alcuni sogni remoti ho cercato di immaginare gli attori famosi che potrebbero essere nel cast… E se ci penso veramente mi vengono i brividi! Come dice Giselle: “Ho puntato troppo in alto..”

The Lady Lory Del Santo GiselleThe Lady Lory Del Santo Giselle 2

Fra i messaggi dei tuoi ammiratori che hai condiviso su Facebook molti hanno paragonato la recitazione della protagonista a quella di Meryl Streep, hanno notato tue citazioni al neoralismo nella fase di doppiaggio e è stata evidenziata anche la suspance alla Kim Ki Duk e la fotografia alla Storaro: quale complimento fra tutti quelli che ti sono arrivati in queste settimane ti ha reso più felice?
E quale critica, invece, ti ha più ferito?
Chi mi ha scritto su Facebook mi ha fatto immensamente felice. E’ stato il premio al mio duro lavoro, mi hanno anche fatto sorridere per tutti i paragoni che hanno fatto con i grandi del cinema, ma io non mi illudo! So che la strada è irta di ostacoli, però penso anche che è giusto godere e cullarsi nell’ovatta per un attimo quando scopri di avere degli estimatori. Il complimento che mi è piaciuto di più è stato “Mi hai fatto morire dal ridere”, perché far ridere trovo sia una delle cose più difficili nel cinema.
Le critiche che più mi hanno dato fastidio sono state quelle superficiali e volgari, indice di poca educazione e conoscenza. Diciamo di quelle persone prevenute che non vogliono perdere tempo e che giudicano a priori.

Da Costantino Vitagliano a Natalia Bush, passando per Guendalina Canessa e Giacomo Urtis: moltissime celebrità hanno accettato di lavorare per il tuo film: come si sono svolti i casting degli attori? Hai pensato tu anche a quello?
Certo il casting è la prima cosa di cui mi sono occupata. Ho chiamato quelli che mi sembravano idonei alla parte, loro hanno accettato subito. Li ringrazio vivamente. Hanno creduto nel progetto, considerato che l’hanno fatto gratuitamente. Il resto degli attori sono nati da una mia scelta casuale ma sempre basata sullo script, molti attori si sono offerti direttamete da Facebook.

The Lady Lory Del Santo Chang 3 The Lady Lory Del Santo Chang

Ringrazio Lory per la disponibilità di questa intervista, gentilissima come sempre.
Fabiano.

lory del santothe ladyweb

comments

INTERVISTE

Articoli più letti del mese