08/03/2013 Milano, trasmissione L'ultima parola

nella foto il giornalista Mario Adinolfi

Mario Adinolfi attacca: “David Bowie è l’inventore del marketing dell’ambiguità sessuale…”

“Gay, gay, gay, gay, gay, gay, gay, gay, gay, gay, gay. Unioni civili, matimoni gay, gay, gay, gay. Adozioni gay, gay, gay, gay”.
Questo è quello che deve passare nel cervello di Mario Adinolfi 24 ore su 24.
In TV parla solo di adozioni e matrimoni gay, sui giornali parla di gay, su Twitter parla di unioni civili e ieri su Facebook mentre tutti (addirittura un cardinale) commentavano la morte di David Bowie…secondo voi di cosa parlava il nostro Marione? DI GAY!

12439212_10153797610005185_2720254523262305380_n

Adinolfi pare si sia incazzato perché un cardinale non ha osato pensare ai gay, preferendo commemorare la scomparsa di una delle più grandi icone della musica.

10341520_10153797610895185_1957235312467772990_n
Massacrato da tutti nei commenti, Marione ha deciso di peggiorare la sua già difficile posizione così: “Peraltro David Bowie è l’inventore del marketing, dell’ambiguità sessuale elevato a sistema monetizzabile. Boh e ariboh”.

mara-venier-cazzate
Una cosa è certa: pensa più lui a quello che fanno, dovrebbero o non dovrebbero fare i gay, gay, gay, gay, gay, che gli stessi gay gay gay gay gay gay gay gay gay gay gay.

gayomofobia

comments

GOSSIP

Articoli più letti del mese