coppia-fidanzati-gay

Olbia, coppia gay separata dalla legge: “Il mio fidanzato è stato rispedito in Brasile come un criminale”

coppia-omosessuale coppia-gay-sardegna

“I gay hanno tutti i diritti che gli servono, non c’è bisogno di nuove leggi”. Quante volte abbiamo sentito questa frase in questi giorni in decine di talk show?! Tutti gli omofobi che l’hanno pronunciata dovrebbero leggere questa storia.

Daniele Tositori è un barista di Olbia e in chat ha conosciuto Jonathan, un ragazzo brasiliano di Salvador de Bahia. Tra i due è stato subito colpo di fulmine e Jonathan si è trasferito in Sardegna. Allo scadere del visto Daniele ha consigliato al suo fidanzato di avvertire le forze dell’ordine, purtroppo però il ragazzo è stato denunciato e si è beccato un decreto di espulsione ed è stato subito rimpatriato in Brasile.
“Lo hanno trattato come un criminale – dice Daniele – mentre i veri delinquenti in questo Paese non pagano mai. Pensare che, se fossimo stati etero, la soluzione sarebbe stata semplice: sposarci. Ora siamo lontani e stiamo male tutti e due, ma non vogliamo rassegnarci. Continueremo a combattere. Del resto, chiediamo solo di poter vivere il nostro amore, da cittadini onesti. Un diritto che dovrebbe essere garantito a tutti”.
Questo non è un caso isolato, un anno fa infatti pubblicai l’appello di un mio lettore costretto a vivere in Però perché l’Italia non concede il visto al marito.

coppia-gay

Fonte: L’Unione Sarda

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese