padova gay taxi Joseph

Padova, ragazzo gay picchiato e insultato dal tassista che gli urla “Brutto frocio”

padova gay taxi Joseph
Joseph Rubelli un ragazzo gay di Padova è stato aggredito dall’autista del taxi che aveva chiamato per arrivare alla stazione. Durante la corsa il ragazzo chiede al tassista di fermarsi ad un Bancomat per prelevare del denaro e l’autista risponde stizzito “i soldi li dovevi già avere”. Finita la corsa Joseph scende e il tassista lo raggiunge urlandogli “brutto frocio” e colpendolo in pieno volto.
Arrivato alla stazione Joseph ha chiamato il suo fidanzato che lo ha portato al pronto soccorso dove gli hanno dato due giorni di prognosi.
Marco, il compagno di Joseph intanto fa sapere che andrà insieme al suo fidanzato a sporgere denuncia:  “Oggi andremo a fare la denuncia . Non sappiamo il nome del tassista, ma abbiamo la sigla del taxi. Quello che fa più male è la rabbia per quello che è successo. Avevamo già deciso di trasferirci a Londra, a febbraio prossimo. Ieri l’Italia ci ha dato la spinta definitiva”.

Alessandro Zan, deputato del partito democratico ha commentato così l’accaduto: 
 “Avrebbe chiesto al tassista di accompagnarlo a un bancomat perché nel taxi non era possibile pagare con il POS; ne sarebbe nato un diverbio con alcune offese, e il giovane avrebbe chiesto di farlo scendere. Una volta fuori, il tassista lo avrebbe rincorso e schiaffeggiato fino a rompergli il labbro al grido di ‘brutto frocio’. Si tratta di un episodio molto grave, per il quale manifesto tutta la mia solidarietà e vicinanza al ragazzo. Ritengo doveroso che la cooperativa Radio Taxi Padova disponga nell’immediato un’indagine interna per appurare i fatti e accertare le responsabilità, e nel caso sanzionare pesantemente il tassista. Un gesto importante sarebbe attivare una campagna contro l’omofobia all’interno dei propri taxi coinvolgendo tutto il personale”

 

brutto frociogaygay taxiomofobiapadova gay taxi

comments

LGBT

Articoli più letti del mese