binetti-1.jpg

Paola Binetti: “Unioni civili gay? Inutili, visto che possono cambiare sesso!”

binetti-1.jpg
“Potrebbe essere l’uovo di colombo , quella soluzione così faticosamente cercata ma incredibilmente a portata di mano.
– ha dichiarato la deputata di Area Popolare Paola Binetti – Perché mai dover fare una legge sulle unioni civili, immaginando soprattutto le coppie omosessuali e ingaggiare una lunga dialettica semantica su cosa significhi oggi il termine matrimonio, oppure imbarcarsi in una aspra battaglia parlamentare sul valore della famiglia, per decidere se certe riforme ne rafforzino l’identità o la indeboliscano ulteriormente? Tutto inutile, tutti discorsi spazzati via dalla recentissima sentenza della Corte di Cassazione sul caso della persona che ha chiesto di cambiare sesso all’anagrafe senza operazione .La differenza sessuale appare del tutto irrilevante e basta dichiarare non il proprio essere e neppure il proprio apparire in un certo modo, ma solo il proprio desiderio di essere in quel certo modo. Basterà presentarsi all’anagrafe, dichiarare come ci si sente e come si vuole essere considerati e i giochi sono fatti. [..]  
La teoria del gender, che molti si affannano a negare, rende totalmente attuale tutta l’ambiguità del messaggio pirandelliano: così è se vi pare. Allo stesso tempo però, rende ancora più difficile comprendere chi siamo noi e chi è la persona che abbiamo davanti, per la semplice ragione che alla oggettività dei fatti si preferisce una radicale auto-referenzialità. E a questo punto tutto diventa drammaticamente possibile, anche il disorientamento delle nuove generazioni”.
Ma che simpatica la Binetti, mandiamola a Colorado.
E con queste frasi vomitate da un parlamentare credo che …
passion make up 89

Fonte: Gay.it

 

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese