omofobia-attacco-gay

Ragazzino picchiato a sangue a scuola perché gay

omofobia-sangue

Lucas è un ragazzo di appena 18 anni che qualche giorno fa è stato pestato a sangue da un gruppo di compagni ed è finito all’ospedale.
Ennesimo episodio di omofobia made in Brazil.
“In primo luogo grazie Dio!
Ieri all’uscita da scuola sono stato aggredito da 5 ragazzi omofobi. Uno di loro è in classe mia e da giorni mi prendeva in giro “sei un fottuto gay schifoso”.
Uscendo dalla scuola, quel ragazzo è venuto con altri 4 e mi hanno picchiato a sangue, lui continuava a dire che mi avrebbe ucciso perché sono gay.
Ero all’uscita della scuola lui è venuto verso di me, è partito con i pugni, poi i calci e poi mi ha preso a bastonate e adesso sono pieno di lividi e tagli e ho 7 punti sull’occhio.
Per quanto ancora verremo perseguitati? Quanto potrò sopportare tutto questo? Perché ci considerano un abominio? Ho rischiato di morire.
Essere gay significa superare barriere e mostrare al mondo che siamo degni di onore e di rispetto!
Grazie a tutti coloro che mi stanno aiutando, siete tanti e sono commosso.
Nessuno merita di morire per dei pregiudizi!”

 

omofobia-brasile omofobia-botte

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese