Anthony-islam-gay

Ragazzo gay insultato e minacciato su Grindr perché musulmano

Anthony-islam-gay
La sera dopo gli attentati di Parigi, Anthony Magallanaz, un ragazzino di 22 anni è entrato su Grindr ed ha ricevuto i messaggi razzisti di un uomo che è arrivato anche a dargli del terrorista e a minacciare di picchiarlo, solo perché musulmano.
Anthony ha scritto sul suo profilo Grindr la farse di una canzone araba “حبيتك بالشتي” ed è bastato questo per scatenare la rabbia di un povero scemo: “Devi essere uno di quei figli di troia dell’ISIS, se pensi che sia ok scrivere queste cose arabe dopo la strage di ieri. Guardati le spalle perché se ti vedo in giro ti prendo a calci nel culo.”
“In un primo momento ho pensato che fosse uno scherzo di cattivo gusto, – ha dichiarato Anthony – così ho chiesto chiarimenti ed è diventato chiaro per me che voleva solo essere cattivo. Ho cercato di fargli capire che nonostante fossi io il musulmano, non ero io l’aggressivo in quel caso.”
Da quel giorno Anthony ha ricevuto anche altri messaggi razzisti e battute sull’ISIS, proprio per questo si è lasciato intervistare da diversi siti a tematica gay, raccontando quanto sia difficile essere un gay musulmano, soprattutto in questi giorni.
Io non chiedo a noi gay di essere più intelligenti e comprensivi degli etero, gli idioti, i razzisti e le persone piene d’odio sono ovunque e non conoscono orientamento sessuale, ma da chi subisce quotidianamente il pregiudizio e l’intolleranza dei bigotti e della società io mi aspetterei un briciolo in più di maturità.
gay-arabian gay-libano-arabia

gaygrindr

comments

LGBT

Articoli più letti del mese