russian-gay

Ragazzo gay picchiato a sangue da un omofobo a causa dei suoi capelli blu

russian-gay

Ivan Kravistin è un ragazzo russo di 26 anni, qualche giorno fa è sceso di casa per fare spesa nel supermercato che frequenta abitualmente. All’uscita è stato fermato da un uomo muscoloso che l’ha sbattuto al muro offendendolo: “Sei frocio? Perché ti tingi i capelli? Finocchio! Ti ammazzo!“.
Dopo gli insulti l’omofobo è passato alle mani, ha iniziato a prendere Ivan a pugni nello stomaco e sugli occhi. Prima che l’uomo potesse uccidere Ivan, un passante è intervenuto e ha chiamato la polizia.
Il ragazzo è stato portato subito al pronto soccorso, ma adesso sui social network scrive che non ha intenzione di nascondersi o di fare la vittima.
“Tutti mi dicono che devo smettere di parlare di diritti dei gay e che devo accettare la realtà, ossia che qui in Russia i gay non saranno mai considerati normali. Mi domando se sia meglio soffrire per le ferite riportate dopo un attacco omofobo o essere repressi e nascondersi, non vivendo davvero. Io non voglio fare la vittima anche se sono pieno di tagli e lividi.
Personalmente non ho intenzione di lasciare che questo brutto attacco mi trascini nel baratro e mi faccia nascondere, combattere l’omofobia è uno dei motivi che mi ha spinto a dichiararmi. La gente ha bisogno di sapere che esistiamo”.
Questo è un vero uomo!

gay-blue-hair

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese