gay-omofobia-botte

Ragazzo gay picchiato a sangue e tagliato in tutto il corpo – nessun passante lo ha aiutato

gay-brasile

Domenica scorsa Romario Ferreira, un cameriere brasiliano di 26 anni, è stato aggredito brutalmente perché omosessuale.
Quello che ha ferito il ragazzo oltre alla violenza fisica è stata la reazione della gente, che ha visto tutto senza fare nulla per aiutarlo.
“Sono uscito con i vestiti più poveri che avevo. Mi hanno aggredito perché sono gay, questo è stato un crimine omofobo. 
Stavo lasciando il bar e avevo preso un taxi per tornare, mi ha lasciato vicino casa, ho.fatto due passi a piedi. Mi ha avvicinato un ragazzo, minacciandomi, lui mi ha fatto andare in spiaggia e mi ha detto di spogliarmi. Mi insultava perché sono gay, mi ha picchiato con una noce di cocco e una bottiglia rotta. Urlavo, nessuno mi aiutava, poi sono svenuto.
Quando mi sono svegliato, tutto nudo e pieno di graffi, nessuno mi ha aiutato. C’erano delle persone davanti ad un edificio vicino, mi hanno visto, ma hanno finto di non vedermi e sentirmi. Dopo un mendicante mi ha visto e ha chiesto cosa fosse successo. Quando ho iniziato a parlare, ha detto: ‘Oh, sei gay, voglio che tu muoia! ‘”.
E anche in questo caso…
gay-medieval-paint

gay-picchiato

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese