rugby-gay

Squadra di rugby vieta l’accesso allo stadio ad un fan omofobo che ha insultato il capitano gay

rugby-gay

La squadra dei Batley Bulldogs ha bandito un fan, Jordan Coyle, dal loro stadio, la colpa dell’uomo è quella di aver scritto dei tweet omofobi nei confronti del capitano Keegan Hirst (che poche settimane fa ha fatto coming out).
I Batley hanno sputtanato l’omofobo sul loro sito, umiliandolo pubblicamente, proprio come lui ha cercato di fare con Keegan Hirst.

É giunto all’attenzione del club che Jordan Coyle, attraverso i social media, ha usato offese omofobe contro i nostri giocatori, in particolare contro Keegan Hirst e uno dei nostri sostenitori, Anthony Cotton, e questo ha sconvolto tutti al club. É inaccettabile.
Sappiamo che Jordan Coyle è in lutto per la perdita del padre e capiamo la situazione, ma questo non significa che può essere offensivo nei confronti dei giocatori e dei sostenitori del Club e per questo non potrà più accedere al Fox’s Biscuits Stadium.
Da quando Keegan ha pubblicamente confermato il proprio orientamento sessuale siamo stati felicissimi della risposta e del supporto che ci è arrivato da tutti […] Questa è la prima e speriamo l’ultima volta che abbiamo assistito a tanta sgradevolezza. Nel nostro sport non c’è posto per le offese omofobe o per offese di ogni tipo e speriamo di essere riusciti a inviare un messaggio chiaro: se vi comportate in questo modo, non vi vogliamo allo stadio.”

Ben fatto, zero tolleranza vero gli omofobi. La stessa cosa dovrebbe essere fatta nel calcio italiano.

 

Fonte: QueerBlog

gayGLBT Newsomofobia

comments

Articoli più letti del mese