trans crocifissa gay pride san paolo brasile

Trans crocifissa al Gay Pride scatena la polemica con la chiesa e viene minacciata di morte

11377164_915498758510606_2644149723217958917_nDomenica scorsa durante il Gay Pride di San Paolo, l’attrice transessuale, Viviany Beleboni ha sfilato su un carro crocifissa come Gesù, con un cartello: “Basta omofobia”.
Ovviamente in Brasile queste foto hanno fatto scandalo, alcuni preti hanno chiesto che venga abolito il Pride, altri le scuse pubbliche dell’attrice.
Viviany è stata minacciata di morte e sommersa di insulti per il suo gesto, le sue pagine Facebook sono state chiuse, ma in sua difesa sono scesi diversi personaggi pubblici brasiliani, tra cui Harry Louis.
L’attrice ha dichiarato che il suo gesto è un simbolo di come i gay stiano sopportando da secoli i soprusi della chiesa, di come la comunità lgbt sia perseguitata da sempre e ancora oggi debba subire atroci sofferenze, anche in Brasile dove ogni giorno trans e gay vengono uccisi e discriminati, le stesse sofferenze subite da Gesù.
Io non mi esprimo, ma spero solo che tutte le persone che la stanno minacciando o insultando non siano le stesse che 3 mesi fa urlavano “Je suis Charlie” o che osannavano le performance blasfeme delle popstar. Ognuno è giusto che abbia la sua opinione, ma la coerenza prima di tutto.

 

2015-06-07t192043z_1511077941_gf10000120140_rtrmadp_3_brazil-parade vivi6

gayomofobiatrans

comments

LGBT

Articoli più letti del mese