screen-capture

Uccide un ragazzo gay con un collare da cani e dandogli fuoco – condannato a 21 anni

Albert-Kroll-Kardec-de-Souz-720-720x265
Ancora Brasile.
Ancora un caso di omicidio di matrice omofoba.
Albert Kroll Kardec de Souza si è beccato 21 anni di carcere per aver ucciso Marcelo Antonio Lino.
Albert ha visto passare Marcelo mentre canticchiava per strada con “atteggiamenti troppo femminili” a suo dire e questo ha scatenato la sua furia omicida.
Il mostro ha ucciso la sua vittima con un collare da cani e quando il ragazzino stava soffocando gli ha dato fuoco.
Nonostante sembri una scena di un film d’horror di serie B, l’episodio è accaduto realmente: anche a questo porta l’omofobia, l’ignoranza e la malvagità umana.
“Non mi sono mai piaciuti i gay, perché non vi comportate in maniera normale? Non mi pento della sua morte, se l’è cercata”.
Il commento dell’assassino.
21 anni, per un mostro del genere che dice certe cose, sono pure troppo pochi.

brasile gaybrasile omofobiaomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese