img_0281

Una madre caccia di casa il figlio perché gay, lo cresce il nonno che scrive alla figlia – la commovente storia

1378607_202399213272302_1176025794_n

Una madre ripudia il figlio perché omosessuale. Il ragazzo cerca ospitalità dal nonno e questo scrive alla figlia:

Cara Christine:
Sono molto deluso da te come figlia.
Hai ragione, c’è un “disonore in famiglia”, ma non hai capito quale. Buttare Chad fuori di casa semplicemente perché ti ha detto che era gay è il vero “abominio”.
Un genitore che disconosce il proprio figlio, ecco cos’è “contro natura”.
L’unica cosa intelligente che ti ho sentito dire in tutta questa faccenda è “non ho allevato mio figlio perché fosse gay”. 
Certo che no. 
E’ nato così e non lo ha scelto, non più di quanto si possa scegliere di essere mancini. Tu, invece, hai scelto. Hai scelto di fare del male, di essere chiusa di mente e retrograda. Perciò, visto che stiamo giocando a disconoscere i figli, colgo l’occasione per dirti addio. 
Ora ho un favoloso (come dicono i gay) nipote da crescere, e non ho tempo per una figlia stronza. Quando ritroverai il tuo cuore, facci un fischio. 
Papà.

Questa lettera circola online da un po’, ma non l’avevo mai vista (grazie Silvia per la segnalazione) e non potevo non condividerla anche con voi!

omofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese