traccia 24 gay omofobia verona

Verona: Ragazzo pestato a sangue perché gay (video)

traccia 24 gay omofobia verona
Il batterista del gruppo rock Traccia 24, Andrea Morando, ha deciso di parlare in un’intervista della sua aggressione omofoba.
Lo scorso luglio Andrea all’uscita di un locale è stato preso di mitra da un gruppo di omofobi, che hanno iniziato ad insultarlo e non appena lui ha risposto alle offese è stato buttato a terra e preso a calci e pugni in testa.
E’ importante che tutte le vittime di omofobia denuncino le aggressioni subite e rendano pubbliche le loro esperienze, solo in questo modo si può combattere l’ignoranza e l’omofobia.

gayomofobia

comments

LGBT

Articoli più letti del mese