20100510_luxuriak

Vladimir Luxuria aggredita: "Mi hanno minacciata di morte"

20100510_luxuriak

 

Non sono neanche passati cinque mesi dall’arresto a Sochi durante le Olimpiadi invernali che Vladimir Luxuria è finita di nuovo nei guai.
Questa volta non c’entra niente l’omofobia, bensì la droga.
L’ex parlamentare si è infatti più volte battuta contro i pusher che spacciavano la droga nel quartiere romano Pigneto, dove abita.

Erano le 19 circa quando stavo rientrando a casa, quando un gruppo di persone straniere mi ha circondata, a loro poi si sono aggiunte anche altre persone. Mi hanno insultata sbattendomi addosso bustine di droga. Poi mi hanno minacciata di morte se avessi continuato a disturbarli nei loro affari. Una donna poi, credo una loro conoscente, si è messa in mezzo riuscendo ad evitare che l’aggressione diventasse fisica e sono riuscita ad entrare nel portone di casa. Anche un ragazzo che lavora nel vicino locale si è mosso in mia difesa. Ho paura. Il Pigneto era un piccolo borgo felice, ma ora non è più così. È demoralizzante. Cambiare casa? Io amo la mia abitazione e non vorrei farlo, spero di non esservi obbligata e di sentirmi invece protetta dallo Stato. Comunque dovrò modificare la mia vita. Mi sono esposta, sanno dove abito e quindi dovrò stare più attenta.
Il Pigneto era un angolo di paradiso, ma ora è vittima di una vera e propria occupazione del territorio da parte degli spacciatori con risse continue. Lo Stato deve fare qualcosa“.
VIA | Repubblica

Con la speranza che tutto si risolva per il meglio, non c’è mai pace per Vladimir.

comments

GOSSIP