Allarme per WhatsApp che rischia di saltare, parla Zuckerberg: “In Italia peggio che a Capodanno”

24 Marzo, 2020 di Anthony Festa

In tempi di quarantena internet è diventato ancora di più indispensabile, non è solo una finestra sul mondo e un modo per informarsi, ma adesso è praticamente l’unico mezzo per restare in contatto con amici e familiari. Purtroppo il massiccio utilizzo della rete sta mettendo in seria difficoltà anche i colossi del web, come Google e Facebook/Whatsapp. Mark Zuckerberg è stato chiaro, il CoronaVirus e la quarantena hanno fatto registrare volumi di utilizzo di dati mai visti prima ed ha aggiunto che se la pandemia dovesse colpire in maniera dura altri paesi, i server di Facebook potrebbero fondersi. Zuckerberg ha anche parlato nello specifico dell’Italia, dicendo che nel nostro paese il traffico dati degli ultimi giorni ha superato quello che di solito si verifica per la notte di San Silvestro. Sembra che a pesare non siano i messaggi di testo, ma piuttosto le chiamate e le videochiamate.

“I server rischiano di fondersi. Non siamo ancora di fronte a una epidemia massiccia nella maggioranza dei paesi del mondo. Ma se si arrivasse a questo, dobbiamo attrezzare le nostre infrastrutture per riuscire a sostenere il picco di traffico, per essere sicuri che non vadano in tilt. In Italia il traffico su Whatsapp è ben oltre il picco che di solito si raggiunge a Capodanno e lo è in modo sostenuto nel tempo.

La sfida è ora riuscire a sostenere questo andamento. I tecnici che si occupano dei server e della sicurezza continuano a recarsi al lavoro tutti i giorni, perché sono in prima linea nella gestione di questa emergenza. Al resto dei dipendenti Facebook è stato chiesto di lavorare da casa loro”.

Non voglio nemmeno immaginare come potrei reagire ad un down di Facebook e Whatsapp…

AdnKronos, Il Corriere della Sera

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!