Antonella Clerici

Antonella Clerici contro la Rai: “Mi pagano per non fare niente”

Antonella Clerici, intervistata dal Corriere della Sera, ha parlato della sua delusione di essere stata esclusa dai prossimi palinsesti Rai e di come le altre reti (Mediaset e La7) l’abbiano recentemente corteggiata.

 

Antonella – che con la Rai ha un contratto fino ad agosto del 2020 – sarà pagata ugualmente senza però lavorare. Una scelta che alla conduttrice proprio non piace.

“Io e la direttrice di Rai Uno? Ci siamo viste a lungo, abbiamo parlato di un emotainment, valutato l’ipotesi di un Sanremo Kids, ma dall’ultimo colloquio che ho avuto con lei sono uscita con l’idea che non fosse uno scambio di progetti ma di opinioni. Ho capito che vengo vista come una che deve essere messa da qualche parte, non come un cavallo su cui puntare. Mi sembra comunque strano che non si trovi con 7 sere a disposizione una collocazione per me: significa che non vuoi trovarla“.

E ancora:

“La mia prima scelta rimane la Rai, ma vedremo. Mi piace la Serie A, non i campetti di provincia. Ho rifiutato la serata di conduzione de Lo Zecchino d’Oro, non voglio fare da tappabuchi, anche perché non penso di meritarlo. E sono anche stufa di fare come in passato: partivo lancia in resta e mi trovavo da sola con la spada sguainata. Essere cercata da altre reti mi ha fatto molto piacere, come quando stai con un fidanzato che non ti guarda più e incontri persone che ti fanno un sacco di complimenti. Ho ancora un anno di contratto, ma non mi piace ricevere il bonifico mensile senza fare niente: io voglio lavorare“.

Antonella Clerici (che in passato ha condotto Ti lascio una canzone e Sanremo Young) è esperta di bambini canterini, per quale motivo quindi non affidarle format di successo che all’estero spopolano come la versione baby di Tale e Quale Show o addirittura The Voice Kids?

GOSSIP

Articoli più letti del mese