Arisa fa dietrofront sulla sua parrucca

28 Maggio, 2020 di Fabiano Minacci

Arisa, a distanza di una settimana da quando ha sfoggiato una vistosa parrucca, ha fatto dietrofront ai microfoni di Rai Radio 2.

Se una settimana fa si era mostrata convinta del suo intento:

“Da oggi indosserò questa parrucca fino a quando non cresceranno i miei capelli. Guai a chi fiata, nella cultura afroamericana quasi tutte le donne indossano parrucche. Anche Naomi Campbell, quindi posso farlo anch’io”.

Oggi ha clamorosamente cambiato idea, riponendo nell’armadio la parrucca.

“Mi sono messa la parrucca per vedermi più carina e in effetti ogni volta che mi metto la parrucca sui social succede un casino, la gente inizia a mettermi like, a ripostarmi. Ma deve servire una parrucca per farmi amare? Questo sta diventando un po’ il destino delle donne. Siamo costrette ad essere sempre lì a mostrarci un po’ di più. Io me la sono messa la parrucca, ma poi ho pensato che quella non ero io. Mi dicevano ‘adesso sì che sei bella‘, ma quella non ero io. Mi stavo facendo una violenza. Non può contare più l’aspetto del talento. Anche nel mondo della canzone se sei più attraente è sempre più facile. Non solo nel mondo del lavoro, in ogni ambito. Per esempio a diciotto anni mi avevano fatto il mio primo contrattino e si vociferava che volessero far cantare un’altra persona al posto mio”.

Addio parrucca, quindi.

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS