Jimmy Bennett Asia Argento

Asia Argento accusata di aver molestato un minorenne: ha pagato 380 mila dollari

Da vittima a carnefice: Asia Argento in queste ultime ore è finita al centro del gossip a causa dell’attore Jimmy Bennett che sarebbe stato molestato da lei nel 2013, quando lui era minorenne e lei aveva 37 anni.
A riportare i fatti a distanza di cinque anni è stato il New York Times che ha citato i documenti che si sarebbero scambiati gli avvocati di Asia Argento e Jimmy Bennett all’epoca dei fatti.

I due attori si sono conosciuti sul set del film Ingannevole è il cuore più di ogni cosa, diretto dall’Argento nel 2004, ma la molestia sarebbe avvenuta solo nel 2013: il New York Times sostiene di aver ricevuto tramite delle email criptate dei documenti che comprovano la relazione fra i due, fra cui una serie di selfie datati 9 maggio 2013 che li ritraggono a letto insieme.

Asia Argento Jimmy Bennet

Asia Argento, la presunta molestia in California

Secondo quanto accordato fra le due parti, l’Argento avrebbe pagato Bennett 380 mila dollari come segno di risarcimento, per ciò che accadde in quella camera d’hotel in California nel 2013.

Il fatto risale a maggio di quell’anno, quando Asia avrebbe chiesto a Jimmy di raggiungerla in albergo. La violenza – come riportato da Il Corriere – sarebbe avvenuta in camera da letto, dopo che lei lo avrebbe fatto bere. Più tardi, lo stesso giorno, lei ha pubblicato diverse foto di loro due su Instagram scrivendo: «Il più bel giorno della mia vita, ho rivisto Jimmy», aggiungendo poi «Jimmy sarà nel mio prossimo film». Al ritorno a casa, secondo quanto riportato dai suoi legali, Bennett aveva iniziato a sentirsi «estremamente confuso, mortificato, disgustato».

Al momento Asia Argento non ha replicato. Il suo ruolo da giurata ad X Factor è a rischio?

comments

GOSSIP

Articoli più letti del mese