Baby K, Voglio Ballare Con Te e quelle due paroline che devo dire ad Andrés Dvicio (VIDEO)

Dopo due album con la Sony Music (Una Seria nel 2013 e Kiss Kiss Bang Bang nel 2015), Baby K ha capito di essere forte con i tormentoni estivi e dopo aver rilasciato Roma Bangkok due anni fa, quest’anno ha replicato con la super friendly Voglio Ballare Con Te.
Anche questa – proprio come la celebre Roma Bangkok – è in collaborazione ma, al contrario della precedente, non è con un artista italiano bensì con un tale che si chiama Andrés Dvicio un ventiquattrenne madrileno leader della boyband DVICIO.
Una scelta astuta? Beh, considerando che i DVICIO, ad eccezione del primo singolo datato 2013, non hanno più ottenuto molto successo in patria, più che astuta direi rischiosa.
Che senso ha pubblicare un singolo in collaborazione con uno sconosciuto spagnolo facendolo cantare per tre quarti della canzone in un italiano pronunciato male?
La pronuncia di “Forte” e “Notte” del ritornello è con la ‘O’ aperta, non con la ‘O’ chiusa, come si ostina a dire Andrés.Spero che Fioretta Mari non ascolti mai questa canzone altrimenti le viene un ictus.
Grammarnazi a parte, Voglio Ballare Con Te è un perfetto pop-catchy-tormentone-estivo-friendly, quindi auguro a Baby K una dozzina di dischi di platino.

baby k

comments

MUSICA

Articoli più letti del mese