Barbara d’Urso e il settimanale Spy: frecciatine reciproche fra carta e TV – ecco cosa c’è dietro (VIDEO)

2017 Barbara d'Urso Spy

Barbara d’Urso e il settimanale Spy edito dalla Mondadori: un rapporto di amore e odio (condito da numerose frecciatine reciproche).
Qualche giorno fa (era il quattro dicembre), Santa Barbara da Cologno Monzese ha smentito in diretta a Pomeriggio Cinque il presunto flirt con Stefano Sala, suo grande amico nonché ex compagno di Dayane Mello.
La conduttrice ha accusato delle “persone poco attendibili” di scrivere su un giornale che “evidentemente scrive cose false” di aver montato un caso mediatico su lei e il modello.

Ovviamente la d’Urso non ha fatto nessun nome, ma il settimanale a cui si riferirebbe è proprio Spy (e basta una rapida ricerca su Google per trovare le famose foto incriminate):

barbara d'urso stefano sala 2

Presunta frecciatina alla quale il settimanale ha risposto con un lungo editoriale ironizzando sugli “artisti” che frequentano i salotti della d’Urso, come la figlia di Antonella Mosetti, quella di Eva Henger e Alberico Lemme, domandandosi:

“E allora, se come afferma Barbara d’Urso nel suo programma vanno solo artisti, come mai certi personaggi non si sono mai visti da lei?”

Non solo, Spy ha anche sottolineato come quel “Facciamo il 22% anche senza i fratelli Rodriguez” sia parzialmente non-vero:

“Oltre a non ricordare che nelle ultime due settimane il programma è partito dal 12% di shade fermandosi al 18%. La conduttrice ha evitato di considerare i motivi del rifiuto da parte di Cecilia di partecipare a Domenica Live, dove era stata definita una bestia qualche settimana prima, mentre era ancora nella Casa, da un “artista” presente in studio”.

Barbara d’Urso risponderà?

barbara d'urso spy 2 barbara d'urso spy

barbara d'urso

GOSSIP