Barbara d’Urso ha visto 2 UFO: la confessione a Live Non è la d’Urso

6 Aprile, 2020 di Anthony Festa

Ieri sera nell’ultima puntata di Live Non è la d’Urso la padrona di casa si è collegata con il suo amico Massimo Boldi. Il comico in diretta da casa sua ha fatto una strana confessione e ha detto di aver visto un UFO insieme a Carmelita, che in studio è rimasta spiazzata dalla dichiarazione del collega.

“Barbara, ti ricordi che noi siamo stati testimoni di un UFO. Parlo di quando abbiamo avvistato un UFO. Anzi, erano due UFO, ma è vero. Te lo ricordi vero?”

Barbara d’Urso non ha dato molto spago alla rivelazione di Boldi: “Certo che mi ricordo. Ma se lo raccontiamo ci prendono per pazzi. Massimo ma cosa c’entra con quello di cui stiamo parlando? Facciamo che questa cosa resta tra noi due, ok? Che poi domani scrivono ‘Barbara d’Urso ha avvistato gli alieni’. Facciamo che è uno scherzo, stiamo scherzando“.

Io non so cosa abbiano visto Boldi e Carmelita, ma pensare di essere soli nell’universo è da grandi egocentrici. Detto questo, sono sempre di più i vip che confessano di aver avvistato degli UFO.

L’anno scorso anche Alessia Marcuzzi e Anna Falchi hanno dichiarato di aver visto qualcosa in cielo.

“Sono entrata in contatto con forme di vita non terrestri. Ero sul litorale romano, d’estate, e ho visto gli Ufo. Un’esperienza forte. – ha raccontato la Pinella a Oggi –Ero con la mia bisnonna al mare e vidi una specie di enorme disco volante luminoso attraverso il vetro della finestra. Nonostante un noto ufologo avesse poi riferito come tra Anzio e Nettuno, a metà degli Anni 70, fosse stato segnalato più di un avvistamento, la storia iniziò ad essere romanzata e nel tempo è diventata una gag. Ma mi creda, non scherzo, io gli Ufo penso di averli davvero visti”.

“Io ho visto gli ufo, è vero. Però non mi hanno rapita, magari, avrei scoperto cosa c’è oltre il nostro mondo. – ha detto Anna Falchi -Non possiamo essere soli nell’universo. Secondo me c’è un altro sistema solare. A 10 anni ho incontrato gli Ufo, per due anni di seguito, me lo ricordo bene. Ero a Reggio Emilia, durante il periodo di Natale. Una volta li abbiamo visti volare, proprio il disco volante. Secondo me esistono, esiste un altra Terra, un altro sistema solare.

Una volta li abbiamo visti volare. C’era un po’ di foschia ma ricordo di aver visto proprio dei dischi volanti. L’anno dopo il disco volante scese nel campo di fronte a casa nostra. Scese proprio il disco volante coi quattro piedini. Aveva una luce rossa intorno ed emetteva un suono molto importante, tipo una sirena. Era una cosa grossa, molto grande davvero.

Era l’alba ed io e mia madre fummo svegliate da questo rumore. Li per lì ci nascondemmo – ha proseguito la Falchi – poi però il giorno dopo uscimmo a controllare. Io abitavo in una zona di campagna e nel campo e trovammo quei famosi ‘segni’ sul campo. Quindi non era una follia collettiva, avevamo visto tutto davvero. Purtroppo non abbiamo fotografato nulla.

Questo incontro mi ha aperto molto la mente. Adesso sono aperta a tutto. Mia madre mi ha sempre criticato perché ho raccontato questa storia. Però se tornassi indietro non so se racconterei ancora questa storia.”

 

 

 

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!