britney spears c onservatorship jamie lynne

Britney Spears si unisce al movimento ‘Free Britney’ e sua madre conferma: “Ricoverata contro la sua volontà”

Il giallo Free Britney è lontano dall’essere risolto, visto che TMZ, il sito che ha sempre difeso il team della Spears e suo padre, oggi ha lanciato una bomba: “Britney Spears si unisce al movimento Free Britney“.

Venerdì scorso Britney e sua madre Lynne sono andate in tribunale, per cercare di sciogliere la conservatorship, che da 11 anni non le permette di essere libera. Da più di 10 anni il padre della popstar decide ogni cosa della sua vita, dalla gestione del denaro, alle scelte lavorative.

Stando a quello che riporta TMZ, Lynne e Britney, venerdì scorso hanno confermato il ricovero voluto da Jamie.

“Britney Spears si è unita al movimento nato sui social media per liberarla dalla sua conservatorship, e lei venerdì ha detto al giudice le stesse cose riportate dal Free Britney.

Fonti affidabili ci dicono, che Britney ha dichiarato al giudice che suo padre, Jamie Spears, l’ha affidata a un centro di salute mentale un mese fa contro la sua volontà e l’ha anche costretta a prendere degli psicofarmaci. Ci è stato anche detto che l’avvocato di Lynne Spears ha ribadito la versione di Britney.

Nonostante sia il suo tutore, Jamie non ha il permesso di far ricoverare Britney o di darle dei medicinali contro la sua volontà. – si legge su TMZ – L’avvocato della madre di Britney ha sottolineato che una struttura psichiatrica che accetta un paziente maggiorenne (con un tutore che non ha il potere di far ricoverare l’assistito) contro la sua volontà commette un reato.

Britney ha chiesto più libertà al giudice, ma per adesso non ha ottenuto nulla. Adesso un esperto valuterà Britney e il suo stato mentale. Di sicuro c’è una guerra familiare in atto”.

Adesso speriamo che questo esperto chiarisca che se Britney Spears può fare dei tour mondiali, è anche capace di guidare, usare il suo smartphone e decidere quando e se rilasciare nuovi album.

 

Britney Spears

POP NEWS

Articoli più letti del mese