McKrae Game gay coming out

Fondatore di un centro che dice di converte i gay in etero fa coming out: “Scusatemi sono omosessuale”

Dopo David Matheson (ex leader delle terapie riparative), adesso anche il fondatore di un noto programma di conversione per omosessuali ha fatto coming out. McKrae Game ha creato uno dei più grandi centri riparativi per gay degli USA, l’Hope for Wholeness e l’ha diretto per circa 20 anni.

“La terapia di conversione non è solo una bugia, ma è molto dannosa – ha dichiarato Game al quotidiano The Post and Courier di Charleston – perché è falsa. Ho sbagliato, perdonatemi. Abbiamo fatto credere a tantissimi ragazzi di essere sbagliati, che il loro orientamento si poteva modificare e che loro andavano aggiustati.

Dicevamo ai nostri ragazzi cristiani che se fossero rimasti gay sarebbero andati all’inferno. Questo è stato forse il mio più grande peccato. Vorrei che tutte le organizzazioni che praticano terapia di conversione chiudessero. Queste pratiche stanno letteralmente uccidendo degli esseri umani.
Ho intenzione di passare il resto della mia vita a scusarmi, merito questo.

Ovviamente quelli del mio vecchio centro non mi vogliono più vedere. Ma la maggior parte delle persone della comunità LGBT che conosco mi trattano in modo molto gentile. Si rapportano a me per chi sono adesso e non per quello che ero. Questo mi regala l’opportunità di ascoltarli e di potermi scusare.

Negli ultimi due anni io non sono stato bene. A maggio ho capito tutto e ho deciso di fare coming out con tutti”.

È bene che si scusi per tutta la sua vita, visto che non può riparare i danni fatti, le vite rovinate di centinaia di ragazzini che sono stati mandati nel suo centro.

 

gay

LGBT

Articoli più letti del mese