Il Coronavirus? “È colpa dei gay, Dio si vendica per le Unioni Civili” – la follia di un prete e di alcuni ascoltatori di Radio Maria

25 Febbraio, 2020 di Fabiano Minacci

Solitamente quando c’è un terremoto, un uragano o qualsiasi altra calamità naturale, arriva qualche estremista religioso a dire che è colpa dei gay. Non poteva fare eccezione il Coronavirus e infatti il noto pastore di estrema destra, Rick Wiles, ha detto che questa questa epidemia partita dalla Cina è stata pensata da Dio per eliminare i gay

“Questo è il piano di Dio per purificare il mondo dei gay. Veramente. […] Guarda la ribellione spirituale che si trova in questo paese, l’odio di Dio, l’odio della Bibbia, l’odio della giustizia. Solo vili, disgustose persone in questo paese ora, trascendendo i bambini piccoli, pervertendoli. Guarda l’immoralità sessuale e la sporcizia sui nostri televisori e sui nostri film”.

Il pastore se l’è anche presa con i genitori di bambini trans, scaricando anche su di loro la colpa del Coronavirus. A quanto pare Dio sarebbe arrabbiato anche con loro, perché non impediscono ai loro bambini di essere sé stessi.

Rick Wiles è in buona compagnia, perché i colleghi di Gayburg hanno scoperto che anche alcuni ascoltatori di Radio Maria la pensano come il pastore americano.

Fonte: Queerty, Gayburg, gayit

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS