Diodato commenta la cancellazione dell’Eurovision

19 Marzo, 2020 di Anthony Festa

Dopo settimane di incertezze ieri pomeriggio gli organizzatori dell’Eurovision 2020 hanno deciso di cancellare la manifestazione musicale a causa della pandemia del CoronaVirus. Poche ore dopo l’annuncio, Diodato ha pubblicato il suo pensiero su Twitter e – giustamente – ha detto che adesso l’importante è tutelare la salute di tutti, la musica e gli show possono aspettare.

“Mi spiace tanto per la cancellazione dell’Eurovision, per il lavoro portato avanti in questa settimane da Carosello Records e dalla RAI, per tutte le belle idee che stavamo realizzando, ma viviamo un periodo drammatico di grandissima difficoltà e sono convinto che la priorità debba essere quella di tutelare la salute di tutti i cittadini. Solo quando tutti supereremo questo momento buio potremo tornare a vivere con la giusta leggerezza e gioia un evento di tale condivisione”.

Molti sperano di vedere Diodato e tutti gli altri cantanti dell’edizione 2020 in gara nel 2021, io onestamente mi auguro che al massimo vengano invitati come ospiti. Ormai per quest’anno è andata così, per la prossima edizione dell’Eurovision preferirei nuova musica.

Il comunicato degli organizzatori dell’Eurovision 2020.

“E’ con grande rimpianto che dobbiamo annunciare la cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam. Nelle scorse settimane abbiamo esplorato molte alternative per far sì che il concorso avesse luogo. Tuttavia, l’incertezza creata dal diffondersi del COVID-19 in Europa, e le restrizioni messe in atto dai governi dei Paesi partecipanti e dalle autorità olandesi, hanno fatto sì che l’EBU abbia deciso, con grande difficoltà, che è impossibile continuare con l’evento dal vivo come pianificato.

Siamo davvero orgogliosi che l’Eurovision Song Contest abbia unito platee, ogni anno, senza interruzioni, per gli ultimi 64 anni e noi, come i milioni di fan nel mondo, siamo terribilmente tristi che non si possa svolgere a maggio.

EBU, NPO, NOS, AVROTROS e la Città di Rotterdam continueranno a parlarsi relativamente al fatto di ospitare l’Eurovision Song Contest 2021.

Vorremmo chiedere alle persone di starci vicino mentre lavoriamo sulle conseguenze di questa decisione senza precedenti e di aspettare per qualsiasi novità nelle prossime giornate e settimane. Vogliamo ringraziare tutto il team organizzatore nei Paesi Bassi e i nostri 41 Membri che hanno lavorato così duramente per pianificare l’evento di quest’anno.

Abbiamo tutti il cuore spezzato come loro per il fatto che l’Eurovision Song Contest non si terrà a maggio e sappiamo che tutta la famiglia eurovisiva, nel mondo, continuerà a dare amore e supporto verso gli altri in questi tempi difficili”.

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS