emma marrone lesbica

Emma Marrone chiede l’apertura dei porti, un consigliere leghista l’insulta: “Apri le gambe e fatti pagare”

Emma Marrone durante un suo concerto ha chiesto di aprire i porti e la notizia è stata battuta da numerose testate online, fra cui anche Il Giornale. L’articolo è stato successivamente pubblicato su Facebook con tanto di titolo “scatena la polemica e provoca così Salvini“, facendo molto arrabbiare Massimiliano Galli, consigliere della Lega, che ha sentito la necessità di vomitarle contro delle cattiverie.

L’esponente politico, consigliere della Lega ad Amelia in provincia di Terni, ha infatti commentato quel post lasciando un insulto sessista alla cantante riprendendo proprio la frase incriminate ‘aprite i porti’:

“Faresti bene ad aprire le tue cosce facendoti pagare ad esempio”.

Il post sessista non è passato inosservato e su Twitter il nome Emma Marrone è finito immediatamente fra i trend topic.

Questo commento è stato però punito dalla Lega, che si è dissociata ed ha espulso il consigliere.

«La Lega Umbria si dissocia dal commento sessista espresso dal consigliere comunale di Amelia» – ha dichiarato il segretario regionale del Carroccio, il deputato Virginio Caparvi – «La decisione è irrevocabile, ho avviato da subito le procedure per l’espulsione dal partito. Anche il dissenso più forte non può mai scadere in simili commenti. Le affermazioni del consigliere non solo sono inaccettabili, ma assolutamente distanti dallo spirito e dai valori espressi dalla Lega e dunque chiunque utilizzi questo linguaggio non può rappresentare il nostro movimento».

Solidarietà ad Emma Marrone, colpita da un clima d’odio che si respira da troppi mesi in questo paese. L’unica cosa che quel consigliere dovrebbe aprire è un buon libro di storia e fare un ripasso generale.
post-sessista-consigliere-lega-emma-marrone

Emma Marrone

GOSSIP

Articoli più letti del mese