Eurovision 2020 cancellato, andrà in onda una versione alternativa

31 Marzo, 2020 di Fabiano Minacci

Che fine farà l’Eurovision 2020 dopo la cancellazione ufficiale a causa dell’emergenza CoronaVirus che ha ormai infettato tutto il mondo?

La domanda ha oggi finalmente una risposta, dato che gli organizzatori hanno annunciato la nascita di Eurovision: Europe Shine A Light, una serata-evento che andrà in onda in mondovisione il prossimo 16 maggio.

Un’unica serata (di due ore circa) che sarà disponibile in streaming anche su YouTube che celebrerà le 41 canzoni che avrebbero dovuto concorrere in questo sfortunato Eurovision 2020 di Rotterdam.

I 41 artisti in gara si esibiranno (con una performance registrata) in totale sicurezza nelle proprie sedi, esibendosi sulle note della canzone che avrebbero portato in gara agli Eurovision 2020 e con un classico della kermesse canora. Diodato dovrà quindi cantare Fai Rumore e un altro brano dal passato della manifestazione.

“Purtroppo quest’anno non ci sarà l’Eurovision Song Contest, ma intendiamo unire l’Europa il 16 maggio con un programma televisivo in prima serata unico, nello spirito di unità e solidarietà”.

La serata sarà puramente celebrativa, dato che nessun cantante sarà incoronato vincitore.
Confermata anche l’edizione 2021 dello show, sempre in diretta da Rotterdam.

Eurovision 2020, il commento di Diodato alla cancellazione dello show

“Mi spiace tanto per la cancellazione dell’Eurovision, per il lavoro portato avanti in questa settimane da Carosello Records e dalla RAI, per tutte le belle idee che stavamo realizzando, ma viviamo un periodo drammatico di grandissima difficoltà e sono convinto che la priorità debba essere quella di tutelare la salute di tutti i cittadini. Solo quando tutti supereremo questo momento buio potremo tornare a vivere con la giusta leggerezza e gioia un evento di tale condivisione”.

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS