franca leosini sabrina misseri roberta bruzzone

Franca Leosini risponde alle critiche di Roberta Bruzzone e fa una rivelazione CHOC su Sabrina Misseri e Cosima Serrano

Subito dopo la messa in onda della seconda puntata di Storie Maledette dedicata al delitto di Avetrana, Roberta Bruzzone (che sta in televisione) ha mosso delle critiche a Franca Leosini e al suo programma.
Oggi la presentatrice ha risposto alla psicologa forense, criminologa investigativa, profiler, docente universitario, scrittrice e motociclista, direttamente dai microfoni di Radio Capital:

“Non entro sulle scelte lessicali né su quelle di appartenenza ai vari programmi della dottoressa Bruzzone. Ognuno ha il suo lessico. Io sono napoletana, e un narratore napoletano ha nel DNA degli squarci di ironia che chi è nato al nord potrebbe non avere”.

L’imperatrice Franca ha anche fatto una dichiarazione – che ha subito diviso il web – su Sabrina Misseri e Cosima Serrano.

choc

“Quale che sia la verità, sono profondamente convinta che non era un crimine da ergastolo. Quello che ho imparato nei 24 anni di Storie Maledette è la dicotomia sgomentevole nella valutazione dei reati da parte della magistratura: a parità di crimini o di reato o di ipotesi di un crimine, vedi dare 18 anni a una persona per un duplice omicidio, e magari l’ergastolo a due persone che, quand’anche fossero state loro, comunque sarebbe stato un delitto d’impeto, che non prevede l’ergastolo nel codice penale”.

Mi sono approcciato da poco a Storie Maledette ed è già diventata una droga. Esigo tutte le stagioni su Netflix. Subito.

comments

TV