Francesca pascale gay lgbt silvio berlusconi

Francesca Pascale apre un’associazione LGBT e attacca Salvini: “Non mi sta simpatico. Basta omofobia ed estremismi”

Francesca Pascale ha sempre dimostrato la sua vicinanza alla comunità LGBT ed è anche riuscita a far incontrare a cena Berlusconi e Vladimir Luxuria.

La compagna di Silvio adesso è tornata a far parlare perché ha lanciato un’associazione in difesa dei diritti delle persone LGBT: “I Colori della Libertà”. Francesca Pascale ha dichiarato che con la sua associazione intende combattere l’omofobia, la discriminazione verso le famiglie arcobaleno, ma anche puntare l’attenzione sulla prevenzione dell’HIV.

In una recente intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano la Pascale ha anche attaccato Salvini e gli estremisti che stanno spostando più a destra l’asse della coalizione di cui fa parte Berlusconi.

“Mi fa paura vedere che l’ asse della coalizione si stia spostando verso destra, a discapito dei moderati. Mi preoccupa che nel 2019 ci sia ancora da combattere per affermare i diritti e le libertà di ciascuno, compresa quella di vivere senza pregiudizi il proprio orientamento sessuale.
Perché difendo le famiglie gay? Le famiglie arcobaleno, come quelle tradizionali, affrontano tutti i problemi che la vita riserva, ma in più devono sopportare il pregiudizio.

Ho subito sulla mia persona la discriminazione dovuta a un amore non convenzionale con un uomo più grande di 49 anni. Non ho mai usato paletti per definirmi, non ho mai detto né di essere eterosessuale né gay. Nelle amicizie come nell’ amore non seguo stereotipi.

Dieci anni fa mi sono innamorata di un uomo straordinario, domani chissà. Combattere a favore dei diritti Lgbt va a tutela anche della mia persona: e se domani io scegliessi di vivere in una famiglia arcobaleno? Perché dovrei vivere in uno Stato che mi odia a prescindere?

Per Salvini non ho particolare simpatia, com’ è noto. Se ho avuto Salvini ospite a cena? Francamente no, e lo dico con sollievo.”

Bellissime parole, soprattutto perché arrivano dalla fidanzata di uno dei leader del centro destra. Purtroppo però il partito del suo compagno (se le cose non cambiano) adesso conta quanto il 2 di briscola.


Visualizza questo post su Instagram

Questo è il mese delle #famiglie…Di tutte le famiglie! #loveislove #rainbow #gaylib #arcigay #uguaglianza #francescapascale #icoloridellaliberta

Un post condiviso da Francesca Pascale 🎈 (@francescapascaleofficial) in data:

LGBT