Gay italiano picchiato a Valencia da 6 omofobi: la polizia spagnola apre un’inchiesta

13 Agosto, 2019 di Fabiano Minacci

Nella notte fra venerdì e sabato a Valencia, in Spagna, due ragazzi italiani sono stati pestati da un gruppo di sei persone all’uscita di un locale LGBT.

Ad avere la peggio è stato Luca, il migliore amico di Andrea che – nel cercare di difenderlo – ha attirato su sé la furia del branco che l’ha colpito con spintoni, calci, pugni e ovviamente offese omofobe.

A denunciare l’accaduto è stato proprio Luca sul proprio profilo Instagram con l’aiuto di Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center. Marrazzo ha raccontato al quotidiano l’Unione Sarda: «Nella notte di venerdì sera a Valencia all’uscita da una discoteca gay, Deseo54, due Italiani, Andrea, di 19 anni, originario della provincia di Vercelli e Luca, 25 anni, originario della provincia di Milano sono stati aggrediti all’urlo di “Fot***i fr**i”. Ci riportano i media locali che anche una altra coppia straniera ha rischiato di essere aggredita dallo stesso gruppo, ma fortunatamente è riuscita a scappare su un taxi»

In Spagna l’omofobia è reato dal 1995 e la polizia spagnola ha aperto un’inchiesta per identificare il branco.
Solidarietà a Luca.

Omofobia Valencia

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS