Gigi Goode di RuPaul’s Drag Race al centro di una polemica a causa di una brutta gaffe

29 Maggio, 2020 di Fabiano Minacci

Gigi Goode di RuPaul’s Drag Race è finita sulla bocca di tutti in seguito ad un tweet che è stato etichettato da molti come irrispettoso e provocatorio.

Nel post in questione (ovviamente già cancellato), Gigi Goode si descriveva eccitata all’idea di vedere la puntata finale della dodicesima stagione di RuPaul’s Drag Race, tanto da non riuscire a respirare. Il tweet incriminato, infatti, riporta proprio l’espressione “I can’t breathe”, ovvero “non riesco a respirare”.

Una frase che è corrispettiva al nostro “non sto più nella pelle” ma che il caso ha voluto avesse pronunciato il giorno prima anche George Floyd, l’afroamericano ucciso da un poliziotto. Il video dell’uccisione ha fatto il giro del mondo ma io evito di pubblicarlo perché è davvero agghiacciante. In breve si vede l’uomo disteso a terra bloccato dal ginocchio del poliziotto che – non curante del dolore che gli stava infliggendo – l’ha schiacciato fino a soffocarlo. Le ultime parole dell’uomo sono state proprio “I can’t breathe”, non riesco a respirare.

Ovviamente molti hanno creduto che Gigi Goode ironizzasse su quella frase, ma così non è stato dato che la drag queen poco dopo si è scusata ammettendo la sua ignoranza sulla questione.

“[…] come già scritto in precedenza rimanere aggiornato sugli eventi attuali non è mai stato il mio punto di forza. Ci tengo a specificare che non sono affatto apatico davanti agli eventi orribili che stanno succedendo in questo mondo afflitto da differenze sociali e crudeltà. Penso che questi fatti siano così nauseabondi che spesso ne rimango sopraffatto e mi chiudo a riccio. Trovo anche difficile parlare di certi argomenti perché a volte non mi considero qualificato per farlo. Tuttavia la mia ansia non può giustificare la mia ignoranza. Sto imparando che in questo mio nuovo stile di vita è per me parte fondamentale informarmi sui fatti. Ogni giorno è un’opportunità per imparare e crescere. […] Chiedo semplicemente la vostra pazienza e la vostra comprensione, sto continuando ad imparare e crescere in questo viaggio in cui siamo tutti legati”.

Gigi Goode ha poi condiviso una petizione in supporto del movimento #BlackLivesMatter.

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!