Jake Gyllenhaal ricorda Heath Ledger: “Non sopportava chi faceva battute omofobe su Brokeback Mountain”

Luglio 27, 2019 di Fabiano Minacci

In una recente intervista rilasciata al programma Sunday Today, Jake Gyllenhaal ha ricordato di quanto Heath Ledger non sopportasse le battute omofobe su Brokerback Moutain.

“Heath aveva un livello di concentrazione enorme. Quel livello di concentrazione da premio oscar che ti fa dire solo: ‘Whoa’. […] Brokeback Mountain mi ha aperto tante porte. Era folle. Era incredibile. Ha definito la mia carriera in tanti modi differenti. Ho visto parecchie persone scherzare o criticare alcune frasi che dicevo in quel film e questo era quello che amavo di Heath. Lui non voleva mai scherzare. Quando qualcuno voleva fare una battuta sulla storia o qualsiasi altra cosa, lui ripeteva ‘No, si tratta d’amore’“.

 

Questa non è la prima volta che Jake Gyllenhaal fa questo tipo di rivelazione. Già per il decennale del film, Jake ricordò l’atteggiamento di Heath Ledger nei confronti di chi faceva battutacce sulla storia d’amore tra Jack ed Ennis.

“Era molto serio sulle questioni politiche che riguardavano il film quando uscì. Molte volte la gente faceva dell’ironia sui gay e sulla pellicola e lui era veramente serio, al punto che non voleva sentire le prese in giro”.

Non abbiamo perso solo un grande attore, ma anche una bellissima persona.

Fonte: Nerdmovieproduction, MoviePlayer

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!